Bizantini-croati-carolingi-alba-tramonto-regni-imperi-22810176-23fe-4870-bdad-0442fc7080dc

Notas Bibliográficas

516 pagine. 287 ill. colori, 116 ill. b/n. Brossura con alette. cm 24 x 28 x 3,2. gr 2165. VOLUME IN BUONE CONDIZIONI, SEGNI DI PIEGATURA IN COSTA. Collana: Arte antica. Cataloghi. Catalogo della mostra (Brescia, Santa Giulia - Museo della Città, 9 settembre 2001 - 6 gennaio 2002). Commento dell'editore: La storia ha diviso e poi unito i Longobardi e gli Slavi del sud. I Longobardi varcarono le Alpi e scesero in Italia, nel 568, spinti dagli Avari, i quali a loro volta invasero con gli Slavi la penisola balcanica e si spinsero fino alle porte dell'impero bizantino. Mentre i Longobardi si compenetrarono nella cultura di Roma e abbandonarono la propria lingua, gli Slavi mantennero la loro, anche una volta convertiti al cristianesimo ed entrati a far parte del nuovo assetto carolingio. Fu allora che dalla Marca del Friuli, costituita da Carlo Magno, partirono da Aquileia nuove missioni, fortificate dalla cultura classica elaborata dall'intellettualità longobarda. Così, malgrado la distruzione del regno longobardo nel 774, la cultura longobarda diede un estremo contributo all'edificazione del giovanissimo regno croato, ove maestri educati ad Aquileia e a Cividale contribuirono alla costruzione di chiese e monasteri, nel segno di una nuova esperienza creativa, che svincola i Balcani occidentali dalla soggezione a Bisanzio. Recenti scavi e recenti studi hanno portato alla luce tesori sconosciuti e chiarito un quadro di culture di grandissimo interesse. Circa duecento straordinarie opere d'arte assolutamente inedite – sculture, avori, oreficerie, oggetti di uso liturgico ed elementi architettonici – forniscono uno spaccato suggestivo della storia e degli influssi artistici e culturali che, tra il VI e il IX secolo d.C., hanno interessato territori tanto vicini alla nostra penisola da averne condiviso per centinaia d'anni le vicende politiche e culturali, sotto il segno prima dell'impero romano e bizantino e poi di Carlo Magno.

Gastos de envío

Gastos para el envío en Italia

  • Correo certificado 4,90
  • Correos Contrareembolso 7,90
  • Si este artículo es pesado o está fuera de formato, el librero te informará de los costes adicionales.
    Derechos arancelarios: Si tu pedido es revisado en la aduana, la entrega puede retrasarse. Si es necesario, tendrás que desaduanar tu pedido, previo pago de los derechos arancelarios.